BLOG - Milano

Milano

Il mio viaggio con la mia sedia inizia da qui, adoro il suo carattere “noir”, misteriosa, come le colonne di S. Lorenzo dove un tempo venivano giustiziate le streghe o la Ca’ dell’oreggia di via Serbelloni al 10, (la leggenda vuole che bisbigliando all’orecchio un desiderio questo si avveri) e moderna allo stesso tempo.
Giovani stilisti e designer si riuniscono, qui nella città più creativa e frizzante d’Europa.

Milano riesce sempre a sorprendermi per gli eventi organizzati sempre glamour e all’avanguardia, per i locali e ristoranti di design, per il suo “andare veloce” e anche perché ogni volta che mi siedo e la osservo scopro una parte della città mai vista prima come gli “Abbracciati”, la bellissima statua di bronzo che si trova nel parco di Largo Marinai d’Italia su corso XXII Marzo, o i meravigliosi cortili del centro, ebbene sì, Milano è anche Romantica!

Ed eccomi qui seduta davanti al Duomo riflettendo e ringraziando l’egocentrismo di Gian Galeazzo Visconti per le dimensioni della Cattedrale, il gruppo di architetti Italiani e da tutta l’Europa per lo stile gotico e adornato, a Ludovico Il Moro che continuò il progetto con l’aiuto di Giovanni Antonio Amedeo il quale spese trent’anni della sua vita in questa impresa titanica , a Napoleone che grazie al suo decreto imperiale diede l’ordine di terminare la facciata, ai Maestri Comancini specialisti nell’arte edile e a tutto il popolo milanese che nei secoli ha contribuito alla costruzione e i numerosi piccioni che fra poco si appoggeranno sul mio piumino pulito!! :)

milano
milanoCa’ dell’Oregia, Milano Palazzo Serbelloni.




ll palazzo, residenza della famiglia Serbelloni, divenne meta di visite e incontri degli esponenti della cultura illuminista milanese dell’epoca, come Pietro Verri, Giuseppe Parini e Paolo Frisi, mentre più tardi divenne noto come ritrovo di feste più prodighe.
Successivamente il palazzo, per i suoi fastosi interni, ospitò Napoleone e il suo seguito, il principe di Metternich, e Vittorio Emanuele.
Oggi è una delle location più eleganti ed esclusive per eventi, come le sfilale della fashion week.

www.fondazioneserbelloni.com


milanoGli Abbracciati, Largo dei Marinai d’ Italia, corso XXII Marzo, Milano




Oggi si chiama parco Vittorio Formentano ma che sia stato tardivamente intitolato al fondatore dell’Avis lo sanno in pochi. Per tutti è il Parco di Largo Marinai d’Italia, perché lì c’è la fontana che Milano ha voluto dedicarea tutti i caduti della Marina.
Amato dai runner, meta dei sportivi milanesi, amato dai cani, questo parco è sempre aperto, se vi trovate in zona, vi consiglio una piacevole passeggiata, vi stupirà!